Dainese e Motoairbag gli airbag per eccellenza

Dainese e Motoairbag gli airbag per eccellenza

Dainese e Motoairbag gli airbag per eccellenza.

Perché mai? le definiamo tali.

Innanzitutto, Dainese e Motoairbag gli airbag per eccellenza, non è solo una frase detta ed esagerata, ma una realtà ben conscia, per tutti i motociclisti che vogliono il meglio. Perciò, cominciamo con analizzare che i entrambi i marchi Dainese e Motoairbg hanno progettato e realizzato gilet di tutto rispetto. In cui la sicurezza e ben garantita durante la guida.

Pertanto, la scelta che voi stessi decidiate è ben riposta sia per l’una, che per l’altra. In pratica le differenze sono veramente minimali, o puramente per una questione di estetica.

Poiché sia Dainese, che la Motoairbag hanno dato il massimo per questi due prodotti di smart jacket gilet, in cui la sicurezza viene prima di tutto.

Di conseguenza è giunto il momento di analizzare nel dettaglio questa innovazione di gilet, che sia la casa Dainese e Motoairbag hanno realizzato.

In primo luogo cominciamo con la Smart Jacket Airbag Gilet Dainese; questo gilet, oltre al design minimale offre una protezione anche dall’impatto da fermi. Inoltre, la stessa Smart Jacket è dotata di una tecnologia airbag D-air.

Ovviamente può essere indossata sopra e sotto qualsiasi giacca, funzionando senza alcuna connessione con la moto.

Senza dimenticare che si ripiega facilmente per riporlo in uno zaino o nel bauletto.

Ora vediamo come è fatto questa Smart Jacket Gilet!

Per chiarire il gilet Smart Jacket analizza mille volte al secondo i dati trasmessi dai 7 sensori di cui è dotata, rivelando eventuali situazioni di pericolo, attivandosi solo quando è necessario.

E come è stato detto in precedenza questo gilet è in grado di attivarsi se il pericolo viene rilevato anche da fermi. Niente male davvero!

Vale a dire, che questa Smart Jacket Airbag prodotta dalla Dainese è caratterizzata da un’altro importante sistema; chiamato Shield.

Ma cos’è questo Shield? In parole semplici è una struttura con microfilamenti interni, che garantisce un gonfiaggio omogeneo e controllato lungo tutta la sua superficie, creando un vero e proprio scudo che avvolge il corpo, offrendo la massima protezione.

In breve, in questa Smart Jacket ha una praticità tipica della gamma D-air Road di terza generazione. Oltre al fatto che la sua comodità sta nella batteria che ha una lunga durata, ossia 26 ore, con tempi di ricarica brevi.

La Smart Jacket Airbag è disponibile sia per donna, che per uomo.

Ora è giunto il momento di parlare della Airbag Motoairbag

Prima di tutto voglio dire, che questo gilet è prettamente made Italy. Inoltre è molto pratica ed efficiente. Da indossare sopra la giacca per andare in moto, permette in caso di incidente, di attivarsi automaticamente, proteggendo in modo efficace le zone di corpo più importanti.

Infatti, il Motoairbag è un gilet con sistema di riconoscimento meccanico: un cavo fisico misura costantemente la distanza tra il pilota e la moto e, non appena il motociclista si muove in maniera anomala per effetto di un incidente, il cavo viene automaticamente tirato per aprirsi in ogni situazione di potenziale pericolo.

Di conseguenza, in casi rari e fortunati in cui l’incidente si risolve senza impatto, il motociclista può procedere in maniera autonoma al ripristino di Motoairbag sostituendo le cartucce.

Altro aspetto da considerare, è che il gilet viene indossato sopra la giacca, e non internamente, questo al fine di permettere ai 25 litri di airbag di aprirsi completamente e offrire il massimo della protezione.

Ma andiamo a vedere nel dettaglio il gilet Motoairbag

C’è da dire che il modello Mab V3.0 sono dotati di un’importante evoluzione:

Il Fast Lock che come un arrotolatore della cintura di sicurezza, mantiene il cavo sempre in tensione, ma libero di scorrere.

In caso di incidente il fast lock blocca il naturale scorrimento del cavo e attiva l’airbag.

Lo stesso Fast Lock è dotato di accelerometro analogico a instabilità euleriana che riconosce la situazione di pericolo di impatti a 360° e impiega meno di 5 millesimi per dare il comando all’airbag per attivarsi.

In posizione di riposo, il Fast Lock riavvolge completamente il cavo evitando intralci al motociclista.

I crash test effettuati per il collaudo definitivo della Smart Jacket hanno evidenziato che il Fast Lock riconosce la situazione di emergenza non appena l’utente si muove sulla sella per meno di 3 cm, ma solo in occasione di condizione di impatto.

In secondo luogo, il Fast Lock della Smart Jacket Motoairbag permette al motociclista di compiere tutti i normali movimenti in moto senza alcun vincolo, quindi anche la guida in piedi, sopratutto nei fuoristrada.

Cosa altrettanto importante, è la dotazione di un sistema per evitare attivazioni accidentali nel caso in cui il motociclista, ai primi utilizzi, si dovesse dimenticare di scollegare il cavo di attivazione prima di scendere.

Ossia, che il cavo della Smart Jacket dovesse subire una trazione di 10-12 kg, sufficienti perché il motociclista si accorga di essere ancora agganciato.

Inoltre, in dotazione viene fornito un piccolo adesivo Bubble Motoairbag da applicare al cruscotto.

Ma le sorprese non finisco qui. Bisogna aggiungere che il Gilet Motoairbag è dotato anche di parti elastiche a carico controllato, che durante l’attivazione si espandono e permettono alla persona di respirare, avere piena visuale, potersi allontanare dalla situazione di pericolo, cosi come consentono le regolari operazioni di soccorso.

Focus Comportamento Smart jacket in un’incidente

Per quanto istantaneo, un incidente in realtà è un insieme di sequenze misurabili in millisecondi. Secondo la Dekra (Germany), il primo impatto del motociclista avviene in media dopo 150 millisecondo.

In considerazione di ciò, la Smart Jacket della Motoairbag garantisce la massima protezione in quanto:

Si gonfia in 80/85 millisecondi e risulta completamente attivo prima dell’impatto.

Rimane protettivo per almeno 30″ per proteggere il motociclista anche dai successivi impatti che possono verificarsi.

Si sgonfia automaticamente per permettere ai soccorsi di intervenire correttamente.

Per Riassumere, il gilet Motoairbag è dotato all’interno di due airbag sincronizzati, uno anteriore da 10 litri a protezione del torace e addome e uno posteriore da 15 litri per la protezione della cervicale, della schiena a tutta larghezza e del coccige.

Per poi aggiungere che la Motoairbag è certificato come airbag per motociclisti secondo la EN1621/4:2013 “Motorcyclists’ protective clothing against mechanical impact-Part 4: Inflatable Motorcyclists’ protectors – Requirements and test methods”.

La Smart Jacket Motoairbag ha ottenuto il Livello 2, registrando una forza residua all’impatto di solo 1,4 kN e 0,8kN.

In conclusione, abbiamo analizzato ed evidenziato tutte le peculiarità di questi due gilet; riconfermando che Dainese e Motoairbag gli airbag per eccellenza: sono la risposta a tutte le tue necessità in fatto di guida sicura.

Fonti: Motociclismo, InMoto, Motoairbag, InSella, GPOne.

Trackback/Pingback

    No trackback or pingback available for this article.

    Lascia un commento